[Recap 13/11/2022] La parata invincibile

Discussioni inerenti la Squadra 1 (sq1). La Squadra Storica è composta in larga parte dai giocatori più anziani di VK.NET ed è quella che contribuisce maggiormente alla progressione della storia di Seràl.

Moderator: Ninja

Post Reply
User avatar
Asuryan
VK.NET Senior Game Master
Posts: 1659
Joined: 30.07.2001 1:00
Location: Ulthuan
Contact:

[Recap 13/11/2022] La parata invincibile

Post by Asuryan »

Gli scheletri intasano il percorso che porta alla piazza. Dato che il gruppo non vede con favore l'idea di farli fuggire per poi rischiare di trovarseli successivamente alle spalle, pronti ad approfittare di un momento di vulnerabilità, Folko procede con un incantesimo ad area in grado di disintegrarli. Vicini al centro della piazza, energie oscure vanno in direzione del Trono, sbriciolando corpi a terra, "nutrendosene". Dalla sala del Trono arriva la guardia personale della Signora del posto, uno zoroin con gli occhi che rilucono di luce blu, e che impugna un'alabarda la cui lama è costituita di luce nera.
Il guerriero impone di inchinarsi alla Notte Eterna, di fronte al rifiuto del gruppo una barriera si forma alle sue spalle e lui inizia ad attaccare.
Lo scontro è disastroso: nessuna freccia lo sfiora (le spezza in volo con l'arma), nessun colpo passa le sue parate (gli offrono solo occasioni di contrattacco) e perfino un tentativo di coglierlo alle spalle si rivela inutile. Quando viene ferito, in modo estremamente leggero, si cura molto facilmente grazie alle energie oscure della propria lama, danneggiando anche chiunque gli sia attorno. Inutile portare avanti il combattimento, è necessario ritirarsi. Il guerriero non segue il gruppo sconfitto, si limita a rimanere dove è.
Stante così la situazione, andare al Tempio a cercare indizi sul da farsi sembra essere l'unica possibilità.
Il Tempio è decorato con imponenti statue di Llafe e Fais, il primo ritratto senza armatura, con un mantello, e lineamenti zoroin. Si supera un ponte con delle lettere zoroin incise sulle pietre (non sembrano esserci strani enigmi o trappole). Rrawia si avventura dentro in ricognizione, con cautela: vede la figura di uno zoroin molto anziano, con abiti che devono essere stati regali ma ora sono solo logori e sciupati, in ginocchio a pregare di fronte a un affresco. Riferendolo agli altri, decide di provare a parlargli, coperta da Pheon e Turan, fingendosi una schiava mandata dall'arcimago Ez'ek.
L'essere cade nel tranello e risponde: Lui è Tu'Ar, ed è furioso verso Ez'ek (che osa "mandargli" una schiava per attirare la sua attenzione), teme che Ez'ek sia un arrogante che vuol portargli via la sua città, e dice che il piano di Ez'ek non funzionerà mai. Rrawia si ritrae riferendo quel che ha sentito dire dall'essere (il precedente "sovrano" di questo posto, forse). Dopo una concitata pianificazione con gli altri (pheon e turan continuano a infastidire Nog che minaccia ritorsioni fisiche di un certo calibro) viene deciso che Rrawia, fingendosi nuovamente una schiava, porterà a questo Tu'ar un contenitore sigillato con dentro i dischi estratti dal macchinario che lui tanto odia. Lo scopo: persuadere Tu'ar a recarsi alla Sala del Trono dove incontrare Ez'ek per una pubblica ammenda e per annunciare il definitivo smantellamento del macchinario stesso.
Il piano riesce: Tu'ar viene preso da una gran fretta, vuole vedere lo smantellamento lui stesso e ricevere delle scuse pubbliche da Ez'ek, quindi, con gran debolezza, col suo corpo fragile, si avvia verso l'uscita del tempio...
Asuryan
VK.NET Senior Game Master
Valiant Knights Editor

--
Rrawia Ayaw'shrrw - War'pu'r del Clan degli Occhi di Smeraldo - Gruppo di Avventurieri Veterani "Lupi Neri"
Althea Ceridwen
Kitiara l'Invincibile
Post Reply