[Recap 5/06/2022 - una corsa per salvare Sospel]

Discussioni inerenti la Squadra 1 (sq1). La Squadra Storica è composta in larga parte dai giocatori più anziani di VK.NET ed è quella che contribuisce maggiormente alla progressione della storia di Seràl.

Moderator: Ninja

Post Reply
User avatar
Asuryan
VK.NET Senior Game Master
Posts: 1655
Joined: 30.07.2001 1:00
Location: Ulthuan
Contact:

[Recap 5/06/2022 - una corsa per salvare Sospel]

Post by Asuryan »

"L'amore è eterno. Ma non mi aspetto che voi barbari violenti proviate qualcosa del genere."

Amore è lasciare coloro a cui si vuol bene e andar via, in cerca di un modo per aiutarli.
"Noi saremo sempre nel tuo cuore, Rrawia. Ricorda che la tua famiglia ti vuole bene. Crediamo in te."

La liche zoroin non ci attaccherà se non la mettiamo alle strette, ne sono sicura: teme di rovinare l'effigie dentro cui è alloggiata l'anima di Sospel. Si sta limitando ad aspettare, per ora. Ma aspettare cosa? Un nostro passo falso?
Devo pensare. Cosa posso fare io? Non sono una maga esperta e non capisco niente di rituali, illusioni e glifi; non sono una sacerdotessa e non so percepire il male ed oppormi con mezzi donati dagli dei. Ho poche cose con cui contribuire qua... Devo concentrarmi su quel che posso fare.
Sospel durante uno dei suoi precedenti messaggi aveva suggerito di guardare nei cassetti. Potrebbe essere una buona idea, in questo posso aiutare. E' improbabile che la chiave della porta sul retro sia stata lasciata dentro un cassetto dell'erboristeria stessa, incustodita, ma potrebbero aver pensato che le trappole fossero una protezione sufficiente... ma se invece la chiave fosse in tasca alla liche? E se fosse nella casetta?

Un chitarrista umano sulla trentina, dai capelli e barba neri e corti, si fa avanti sul palco. Ha l'aria anonima ma è acclamato dalle illusioni tutte attorno come "il benefattore", e decide di cantare per noi. La sua ballata è ricca di insulti. Noi siamo gli infidi cacciatori. Folko dal cuore nero, Rrawia l'assassina, Aleinya dalla testa vuota e ricordi rubati che non è degna di guarire, Sospel ladra di effigi e zecca fastidiosa, Astrid insetto reietto privo di sentimenti.

Le parole della Liche mi riecheggiano nella memoria.
"Tu sei un'assassina e una vigliacca. Hai ucciso una donna buona e gentile, che teneva al suo lavoro e alla sua gente."
...Non è il momento di lasciarsi distrarre. Devo ricordarmi che quella è una servitrice del concubino ingannevole. Stanno cercando di farmi perdere la calma. Non ci riusciranno... Ci sono già riusciti. Gli altri non sembrano minimamente toccati. O sono più bravi di me a far finta di nulla...
Ma le questioni riguardanti Aleinya... come fanno a sapere tutte queste cose? Folko sospetta che ci sia stata una divinazione al concubino, che ha detto allo strimpellatore i fatti suoi. Strimpellatore che non sembra affatto essere un'illusione. Non so cosa sia, ma Folko sembra seriamente spaventato, al punto di non riuscire a parlare per un po'.

Il canterino viene a parlare con noi, presentandosi come "il proprietario" e come un uomo di pace, disposto a trattare. Anche lui vuole l'effigie; quando gli diciamo che noi rivogliamo Sospel avanza una proposta: lui toglierà il ricettacolo sul petto dell'effigie, e ce lo darà, tenendosi l'effigie stessa. E' a questo punto che mi rendo conto che noi non abbiamo alcuna reale idea su come portare via Sospel da qua con successo, senza che alla sua anima imprigionata succeda... qualcosa. Sospel dubita che l'operazione descritta non porterebbe alla sua morte immediata, inoltre lei non potrebbe farlo perché non può toccare il ricettacolo, dovremmo farlo noi guidati dalle sue parole. Sempre SE lei la considerasse una via percorribile. Così chiedo a Sospel che alternative abbiamo per liberarla, le sue parole mi agghiacciano. "Non so quali possibilità ci siano."
E' la nostra sola conoscitrice di rituali e magie arcane, se lei non sa come possiamo procedere siamo letteralmente senza speranza di poterla portar via. Stando a quanto ritiene, se dovessimo distruggere i glifi in giro per la foresta, l'incantesimo che la tiene ancorata al ricettacolo si spegnerà, potrebbe essere un male per lei. O un bene se avessimo il tempo di tornare ad Aaram, presso un tempio... ma se quel tempo c'è o no, nessuno lo sa. Lui ci dice che l'alternativa, secondo la sua prospettiva, è strapparci via le anime e cacciarle nei ricettacoli da noi portati via.
...Ci serve tempo. Gli dico: per decidere. In realtà ci serve perché Sospel studi meglio quel libro, finora lo ha sfogliato frettolosamente; forse lì sarà scritto come procedere per liberare permanentemente l'anima rinchiusa in un ricettacolo, senza rischiare di perderla per sempre. "Il tempo scorre, probabilmente non vedrete l'alba" ci dice il simpatico strimpellatore, prima d'andar via.

Torniamo a concentrarci. Dicono che lo strimpellatore era un emissario del concubino. Non importa, cosa posso fare io qua? Cassetti da aprire. Un luogo tranquillo dove Sospel può leggere. Posso procurare queste due cose.
Aperta la porta dell'erboristeria, entriamo. Sospel lancia le sue veggenze così che io possa veder meglio i cassetti... uno è studiabile e sembrano esserci dei... biscotti, l'altro no.
Astrid, di guardia fuori, nota che energia oscura proviene dalla foresta e si dirige verso la casa. Per ora tutto è sicuro, ma è certo che ci sia qualche rituale in corso.
Primo cassetto, non contiene biscotti ma fiale coi tappi di diversi colori, e un liquido nero mi acceca: per fortuna, solo temporaneamente. Secondo cassetto... spero nella Fortuna che Folko mi ha dato, scassino, nessuna trappola è scattata ma pare esserci un fermo, tiro, e scoppia tutto. Ci facciamo male, e solo per ottenerne un cassetto del tutto vuoto a parte per una lettera del proprietario che lancia una maledizione su chiunque sia stato così stupido da provare a rubare da lui.
E che mi maledice.
Dopo avermi spezzato il grimaldello con la sua serratura maledetta.
E per fortuna Folko mi aiuta subito, altrimenti chissà in che modi interessanti sarei morta.

Questo posto è fatto per far perdere la calma. Niente in questi cassetti ci ha aiutati a capire cosa dobbiamo fare per essere sicuri di procedere nel modo giusto per aiutare Sospel. Forse il libro. Guardo Sospel con speranza, ma è riuscita solo a scoprire che le effigi sono deboli fisicamente, e se vengono distrutte con violenza il ricettacolo si infrange. E' invece meglio distruggere "dolcemente" le effigi per poter riciclare il ricettacolo, l'anima allora dovrebbe venir preservata. Potremmo entrare nella casa ma Sospel non può avvicinarvisi in nessun modo... dov'è ciò che intrappola qua Sospel, il glifo centrale? Nel retro dell'erboristeria? Nella casa? E' da tutte e due le parti? Avremmo il tempo di portarla via?
Sospel risponde che non lo sa, e così Folko: queste sono acque inesplorate. E' magia estremamente avanzata e per di più se l'è praticamente inventata tutta il concubino.

Non ce l'abbiamo fatta da soli la scorsa volta. Non eravamo soli. Non in queste condizioni.
Il libro di Suarve mi dà l'ultimo incoraggiamento: se si ha bisogno di aiuto, chiediamolo, se non sappiamo la strada, chiediamo indicazioni.
Vado a cercare Omnie. Se potrà, ci aiuterà. Non importa come. Se vorrà e potrà venire, lo farà. Altrimenti anche solo dei consigli su cosa fare senza mettere Sospel in pericolo saranno preziosi. Chiedo a Sospel il libro per poterlo mostrare a Omnie e chiederle consiglio, visto che io non so spiegarmi molto bene su faccende magiche, ma Sospel non vuole darmelo, credo per cercare di scoraggiarmi dal partire.
Bene, io parto lo stesso. Gli altri discutono col vile suonatore: spero che non faccia loro del male... spero che non li attacchi capendo che sto cercando rinforzi... Mi serve poco tempo se faccio in fretta, un'ora e qualcosa, devo fare presto: raggiungo il cavallo, corri, bello, più veloce che puoi.

"Non so se è giusto che tu vada." "Dobbiamo farcela con le nostre sole forze".
Non lo so se è giusto, non mi importa se è un'ammissione di non essere in grado di farcela.
Sospel non sa cosa potrebbe accadere. Prego Suarve che la più grande maga di Aaram dopo Wyla possa saperlo.
Amore è lasciare coloro a cui si vuol bene e andar via, in cerca di un modo per aiutarli.
Asuryan
VK.NET Senior Game Master
Valiant Knights Editor

--
Rrawia Ayaw'shrrw - War'pu'r del Clan degli Occhi di Smeraldo - Gruppo di Avventurieri Veterani "Lupi Neri"
Althea Ceridwen
Kitiara l'Invincibile
Post Reply