[Recap 11/01/2016] "Genio" malvagio

Discussioni inerenti la Squadra 1 (sq1). La Squadra Storica è composta in larga parte dai giocatori più anziani di VK.NET ed è quella che contribuisce maggiormente alla progressione della storia di Seràl.

Moderator: Ninja

User avatar
TheMajinZenki
Postatore LV8
Posts: 332
Joined: 12.02.2003 23:26

[Recap 11/01/2016] "Genio" malvagio

Postby TheMajinZenki » 11.01.2016 2:18

22 Agosto, Prasia

Dopo aver dormito e mangiato, andiamo fuori, e sentiamo un gran vociare provenire dalla strada che conduce alla Porta Nord. Andiamo a vedere che succede, e vediamo un grande carro trainato da 8 cavalli e scortato da cavalieri, cannonieri e soldati. Sul carro e` presente un enorme cannone con una bocca di leone. Probabilmente stanno portando il carro si dirige sulle torri di guardia delle mura a nord.
Andiamo alla Gilda per vedere se scopriamo dove trovare la compagnia Aga'hak, e vediamo le nuove taglie:

1. Offresi lavoro URGENTE di guardiania a Torveius - Munifica paga - Chiedere alla Compagnia dei Naviganti Jahf al porto di Prasia
2. Cercasi portieri di notte per semplice lavoro di sorveglianza - Accademia degli Arcanisti Dilettanti di Prasia
3. Taglia di 4M - Cattura da VIVO - Milmo "Lampo" Ghiribi - Guarnigione dell'Ordine della Spada Vitrea

Torveius e` un quartiere molto malfamato, e Lampo pare sia un ladro di qualche tipo. Stiamo pensando di andare a trovare gli arcanisti dilettanti, quando incontriamo per caso il loctar tirapiedi di Pingi. Prende la taglia sul ladro e se ne va. Sentiamo poco dopo Pingi lamentarsi che preferiva catturarlo morto.
Dopo un po' entrano due zoroin a guardare le taglie, e chiediamo loro se sono appartenenti a Aga'hak, visto che vogliamo parlare con Li'qaj Mi'k'tha; la fortuna vuole che stiamo parlando con il figlio, I'rith Mi'k'tha (e un suo compagno d'armi, Ko'th). Non sono parte di Aga'hak (hanno una loro piccola compagnia chiamata Ki'th Ko'th, solo loro due), ma forse riescono a presentarcela.
Mentre chiacchieriamo... Entra un gruppo di altri tre zoroin, una donna e due uomini. Lei ha capelli bianchissimi raccolti in una coda con molte forcine, un mantello blu notte e una spada ricurva alla cintura, una faretra piena di frecce di vari colori. I'irith ci conferma che si tratta di sua madre, Li'qaj Mi'k'tha. Dopo aver guardato le taglie, va a parlare con Theodor, uscendo poco dopo contrariata, con Theodor che le dice ridendo che le regole sono uguali per tutti.
Dopo un po' tutti gli zoroin lasciano la gilda, quindi andiamo a trovare gli Arcanisti Dilettanti per sentire riguardo la taglia. Parliamo con Ferdinand, che dice di essere uno dei Gran Maestri qui all'Accademia. Scopriamo che hanno avuto un nuovo piccolo incidente... usando un anello dei desideri che hanno comprato, a causa di una battuta infelice di uno dei novizi ("Pensate se esce un genio malvagio che ci ruba tutto!"), potrebbe essere uscito un Djinn dall'anello. Si sono ritrovati nudi dopo uno schiocco di dita, quindi non dovrebbe essere solo una farsa.
Mentre pensiamo sul da farsi, l'Accademia riceve la visita di una pattuglia di cavalieri dell'Ordine della Spada Vitrea, hanno anche un Arbitro. Pare che l'Accademia sia in varie violazioni riguardo l'edificio e i glifi di sicurezza; chiedono anche di presentare i libri contabili entro sette giorni. Infine chiedono di un certo giovane scomparso, un tale Sanver Ordalith.
Dopo che la pattuglia lascia l'accademia, decidiamo di occuparci di questo possibile Djinn, per una miria a testa (se tutto va bene). Veniamo scortati alla cantina, dove pare che si trovi. Ci avviciniamo, quando una voce echeggia, intimandoci di fuggire o di pagare le conseguenze per aver disturbato Wertharsuiwashai. Ci manda contro un fumo rosa che pensiamo essere veleno inizialmente, ma non sembra essere tale, solo qualcosa che puzza di ciliegia. Ci troviamo faccia a faccia con la creatura finalmente... che pare essere non un Djinn, ma un Djeer, malevoli spiriti dell'ingordigia dai poteri limitati.
Ci parliamo, cercando di convincerlo ad aiutare i maghi dell'accademia facendo finta di essere loro servitore, in modo da ottenere tutto il cibo che vuole. Chiamiamo Ferdinand, il "Gran Maestro" per sigillare l'accordo. Ferdinand sembra convinto, e riceviamo il nostro pagamento di una miria a testa.
Majin Zenki

Return to “Squadra 1 - La Squadra Storica”

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest