Recap 433 [21/09/2017-28/09/2017]

Discussioni riguardanti la Squadra 8.

Moderator: Buzz Zeal The Power Lord

Akuman
Postatore LV8
Posts: 330
Joined: 23.06.2008 12:32

Recap 433 [21/09/2017-28/09/2017]

Postby Akuman » 30.09.2017 9:34

Una volta tornati in locanda dal Puttan Tour, la nostra allegra compagnia decise di sedersi e organizzare un buon piano d'azione. Non riuscendo a trovarne uno buono, si accontentarono per uno qualunque.
Il piano prevedeva di girovagare di notte per strada utilizzando Kelen come esca mentre gli altri gli coprivano le spalle, nella speranza di attirare il Temibile Krull allo scoperto.
Quale parte di Kelen lo spinga a fidarsi di noi come guardie del corpo, non ne ho davvero idea. Forse la disperazione.

Fevril andò a letto sicuro che una buona notte di sonno avrebbe portato consiglio all'intero gruppo.
Fevril non è particolarmente intelligente.

L'indomani il gruppo era ancora convinto del piano, quindi dopo aver passato l'intera giornata sostanzialmente a fare niente, dopo una buona cena – e armati di tutto punto - si prepararono per uscire.
Non passò molto tempo prima che Fevril - quello poco intelligente, ma anche quello che non stecca i check importanti (e fu cosi che se la tirò malissimo per tutte le prossime sessioni forever) - si accorse di essere pedinato da una persona sul tetto e un'altra alle sue spalle.
In un impeto di intuizione si accorse anche di una falla discretamente importante nel loro piano: non avevano studiato un modo per avvisare l'Esca in caso di pericolo.
Quindi, non potendo fare altro vista anche la presenza di 'civili innocenti', avvisò i membri del gruppo che stavano con lui e continuò a seguire il Tour programmato di Kelen.
Fevril aveva un piano. Avrebbe attirato gli inseguitori in un posto appartato per poi attaccarli di sorpresa !
Peccato che Fevril – come già detto – non sia particolarmente intelligente.
Perchè anche il nemico aveva un piano.
Un piano che era piuttosto simile al suo, con una differenza: loro non erano in due. Ma erano in dieci. E stavano sul tetto.
Fu cosi che una volta arrivati in una zona appartata (leggasi: un buco di culo dove neanche i mendicanti vanno a crepare) della città, una pioggia di frecce cominciò a piovere sul gruppo.
Beh, sul gruppo è un'esagerazione. Su Kelen. Una pioggia di frecce cominciò a piovere su Kelen.
Cosi, mentre Kel veniva usato come un puntaspilli umano, Jos/Anaden/Thor cercavano di abbattere il tizio alle loro spalle e Fevril tentava di cecchinare i tizi sul tetto (però senza fargli male, perchè lui è fatto cosi).
Onestamente i tizi avevano delle armi abbastanza pessime, e Kelen continuava a schivare la maggiorparte delle frecce a lui indirizzate. Ci avrebbero messo anni ad aprirgli abbastanza buchi da ucciderlo.
Però il ladro – dopo appena 3 o 4 frecce andate a segno – cominciava a lamentarsi del dolore. Femminuccia.
Il combattimento era ad un punto morto, con nessuna delle parti che riusciva a colpire in maniera significativa il nemico.
Fu allora che comparvero sul tetto due figure che cominciarono ad abbattere i cecchini nemici uno ad uno. Troppo facile farlo corpo a corpo senza copertura, fatelo a distanza quando gli stronzi usano i tetti e i comignoli per ripararsi, npc di merda.
Capito di aver perso lo scontro – dopo che 3 corpi miseriosamente erano 'scivolati' giù dal tetto – il gruppo nemico si siede alla fuga.
Intanto Fevril, facendo l'unica cosa utile di questo scontro, cecchinò il ginocchio di uno degli arceri in fuga in modo da avere almeno un prigioniero da interrogare.

Cosi, una volta finito lo scontro, mentre Kel ne approfittava per farsi levare le frecce dal corpo (che sai, alla lunga possono dare fastidio) dai suoi due 'nuovi' amici Yor e Unari, Fevril si avvicinava ai cadaveri dei caduti (dal tetto) per assicurarsi che fossero effettivamente morti. Con suo sommo dispiacere confermò che purtroppo erano proprio morti morti.
Intanto il resto del gruppo era andato a ripescare il tizio sul tetto col ginocchio distrutto.
Una volta tornati col prigioniero, Fevril continuava a sostenere che un ginocchio distrutto sia meglio di un buco in testa, ma il tizio col ginocchio distrutto dissentiva vivacemente. Valli a capire questi prigionieri, non puoi farci un discorso logico mentre sono in preda al dolore.

Preso il prigioniero e sfondato una porta con un check perfettamente riuscito cominciamo l'interrogatorio.
Fevril bluffa clamorosamente promettendo al prigioniero torture indicibili, altre ginocchia rotte, gomiti, avambracci e il tizio dopo un pò sembra crederci. E' incredibile come cambia la percezione di una persona con un buco in corpo.
Cosi, dopo un pò di incoraggiamento da parte di Jos e dopo avergli estratto gentilmente la freccia dal corpo, Enser (cosi il suo nome), cominciò a parlare.
Il loro capo è Orryl. Beh, era Orryl. Orryl è uno di quelli coricati in strada col cervello che riposa sul marciapiede.
Orryl – convenientemente – sapeva tutto. Chi li aveva ingaggiati, perchè, l'ammontare della ricompensa, il codice pin del Bancomat aziendale della banda.
Morto lui, gli altri sanno un cazzo. Visto che gli abbiamo appena estratto una freccia incastrata nel ginocchio senza anestesia tendo a pensare che non ci stia mentendo.
Lavorano principalmente nei Borghi Bassi nella zona sud della città, mentre il loro punto di ritrovo è la Taverna della Ruota.
I nomi dei suoi compagni sono Tynir, Leon, Arys, Forash.
Decidiamo che abbiamo abbastanza informazioni, o che comunque Enser non sa altro.
Per evitare di ucciderlo (vi ho già detto che Fevril non farebbe male ad una mosca ? Beh, alla testa della mosca, alle ginocchia si. Le ginocchia delle mosche gli piacciono.) decidiamo di chiamare la Guardia Cittadina, denunciando l'agguato e passando per le vittime, cosa che in effetti siamo.
La Guardia Cittadina arriva poco dopo a controllare la situazione. Gli diciamo che siamo stati attaccati da un gruppo di sconosciuti, forse per essere derubati, forte miravano alle nostre vite dopo quella di Brunek. Sembrano crederci (e in fondo è la verità) e prendono in custodia il prigioniero.

Tornati alla locanda Kel decide di continuare a giocare al malato immaginario per cercare di ingannare i nostri nemici e avere più libertà quando uscirà di nascosto la notte (presumibilmente per andare a puttane, ma questo non lo dice), quindi si fa portare una stampella e i pasti in camera.
Asu sono Fedragon !

Return to “Squadra 8”

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests