Recap 431

Discussioni riguardanti la Squadra 8.

Moderator: Buzz Zeal The Power Lord

User avatar
Strix
OMG POSTATORE DEL 20°
Posts: 2058
Joined: 12.05.2003 22:05
Location: Genova

Recap 431

Postby Strix » 11.09.2017 14:20

Oggi è andata un po meglio rispetto a ieri.
Vero, non che abbia scoperto chissà che, ma almeno oggi sono riuscito a trovare Andreas (il becchino) e a scoprire dove vive.
Non ho ritenuto necessario seguirlo anche la sera, quindi, per una volta, sono tornato in locanda a un orario decente.
Entrato nella sala comune ho scoperto che Anaden e Fevril hanno cambiato idea e hanno aspettato la sera per fare il secondo tentativo al laboratorio.
Dal momento che la mia parte di lavoro per la giornata era finita ho pensato di accompagnarli.
Non che non abbia fiducia nelle loro capacità di muoversi furtivamente, intrufolarsi in edifici e, in generale, mettere a rischio tutto il lavoro facendosi beccare (in effetti ne ho abbastanza poca) ma, diciamo, nel campo ho appena un pochino più esperienza di loro.
Comunque anche gli altri, stanchi di annoiarsi in locanda, hanno deciso di unirsi all'allegra comitiva.
Parlando di essere furtivi.
Arrivati sul posto mi sono fatto spiegare dai due come fossero andate esattamente le cose il giorno prima e che cosa avessero già controllato.
In pratica nulla, a parte aver cercato di entrare dal camino (non proprio la mia prima scelta).
È poi saltato fuori che, mentre Fevril era sul tetto (o forse già nel camino), 'Den, lasciata a fare il palo, aveva visto passare un paio di awelar con un carro, che però non si erano fermati, tirando avanti.
Ho lanciato lì l'ipotesi che potessero aver deciso di proseguire avendola vista stazionare davanti all'edificio e mi sono messo a fare un po di controlli.
La porta, ad un occhio inesperto, poteva apparire come inutilizzata da tempo, ma controllando da vicino il meccanismo della serratura ho potuto verificare che, non essendovi tracce di ossidazione, doveva essere stata aperta di recente.
Facendo il giro dell'edificio ho individuato due prese d'aria, poste sulle pareti laterali, a circa due metri e mezzo d'altezza.
E qui, non per essere paranoico, ma penso che Fevril abbia come passatempo preferito il beccarmi in fallo, dal momento che non appena ho fallito il primo tentativo di scalare la parete (guadagnandoci, è vero, una discreta culata per terra) è saltato fuori intimandomi di non ammazzarmi, attirandosi dietro in codazzo tutti gli altri.
Gli avrei tirato qualcosa quando, fallito il secondo tentativo (quella stupida parete di mattoni non è che offrisse appigli così sicuri) mi ha chiesto se volessi una corda.
Sì, magari da legargli intorno al col... va bene, calma, ammetto che non mi sta molto simpatico, che è un rompiballe e un moralista ma non è ancora il caso di strangolarlo. Vin avrei dovuto farlo secco la prima volta che si è lamentato della mia cucina, a un certo punto.
Bisogna essere professionali.
Infatti l'ho solo mandato a quel paese facendogli presente che mi stava deconcentrando, quindi di levarsi dai piedi.
Niente mattoni in testa ne corde intorno al collo.
Sono fiero di me.
Bando alle sciocchezze.
Levatosi dai piedi il molesto pubblico, sono finalmente riuscito a saltare abbastanza in alto da aggrapparmi al bordo della presa d'aria e a tirarmi su.
Non che fosse abbastanza larga da permettere di vedere all'interno, però, invece che l'odore di muffa e polvere che mi sarei aspettato da un locale in disuso, ne veniva odore di lubrificante per macchinari.

Quindi abbiamo: serratura usata di recente, odore che pare suggerire un utilizzo recente del locale. Possiamo sperare che al momento dell'incursione di Fevril via camino all'interno non ci fosse nessuno, forse i due awelar visti da 'Den stavano recandosi al lavoro e la vista della ragazza potrebbe averli messi in allarme. Speriamo di no.
Allo stesso modo dobbiamo sperare che la visita di Fevril non abbia lasciato tracce visibili, anche se è un po difficile che un uomo adulto che si cala all'interno di un camino non provochi almeno una generosa nevicata di fuliggine nel focolare.
Ho comunque riferito agli altri le mie osservazioni, concludendo che dovremmo prendere in considerazione il fatto che le nostre mosse siano state notate e che quindi il laboratorio possa essere spostato.
Ho suggerito di non tentare altre azioni e limitarci a sorvegliare l'edificio per qualche giorno, per verificare l'eventuale accesso di persone.
Prima di allontanarci ho inserito un filo all'interno della serratura, in modo che cada all'apertura della stessa, in modo da essere avvertiti nel caso qualcuno aprisse la porta per accedere al laboratorio.

Per i successivi due giorni quindi io sono andato avanti a pedinare il becchino mentre gli altri tenevano d'occhio il laboratorio.
Il secondo giorno, constatato che Andreas non pareva preoccupato ed era solito lasciare il suo taccuino sul tavolo della casetta che condivide con l'altro guardiano del cimitero, mi sono arrischiato ad entrare e ho copiato i suoi appunti.
Tornando indietro, come avevo fatto anche il giorno precedente, ho controllato la serratura del laboratorio, notando che era stata in effetti aperta, il filo sparito.
Controllando di nuovo le prese d'aria non ho notato niente di diverso, ma da una delle finestre ho sentito giungere dei rumori attutiti.
Dentro c'era qualcuno e stava lavorando.
I suoi arrivavano tanto smorzati da farmi supporre la presenza di un ambiente sotterraneo.

Tornato in locanda ho riferito prima di tutto le notizie relative al laboratori.
Anaden, di guardia quel giorno, ha detto di non aver visto nulla, a parte di nuovo i due Awelar con il carro, fermatisi brevemente davanti alla porta del laboratorio per poi proseguire.
Ho chiesto a Vindiel di fare un po di verifiche in biblioteca, per vedere di mettere le mani su qualche mappa catastale e, magari sui tracciati delle fognature.
Se è vero che i laboratori dei tecnici sono ben difesi, forse lo sono meno rispetto a un intrusione dal basso.
Da valutare.
L'elfo si è incaricato anche di approfondire gli studi sui ruoli e i privilegi dei tecnici, anche se ha detto che da quello già appreso pare molto difficile riuscire ad incontrarne uno (avevamo ipotizzato di usare il fucile di Joseph, inservibile in un paese dove la magia è inibita, come scusa per vederne uno).
Esaurito questo argomento, mentre alcuni già si stavano ritirando per andare a dormire, ho mostrato loro il taccuino sul quale avevo copiato gli appunti di Andreas.

Siamo quindi saliti nella stanza nella quale ora dormono solo i tre maghi (avendo ottenuto 'Den una camera sua, come parziale compenso per i nostri spettacoli, ed essendo Jos ed io letteralmente scappati dopo i recenti esperimenti alchemici di Fevril), dove abbiamo analizzato gli appunti.
Non c'era scritto un gran che, a dire il vero.
Tre paginette di un codice che, a una seconda occhiata ci è parso essere una lista di coordinate e di riferimenti a parti anatomiche (gambe, braccia, torace).
Essendo lui un becchino qualcuno (mi pare Fevril) ha ipotizzato che le coordinate potessero indicare delle tombe e che forse qualcosa sia stato nascosto nei corpi sepolti in esse.

Dal momento che l'ora era tarda, che comunque avevamo raccolto abbastanza elementi per fare rapporto e prima di compiere azioni compromettenti (tipo mettersi a esumare cadaveri o fare irruzione in una proprietà privata) sarebbe stato meglio consultarsi con Brunek, è stato deciso che Joseph ed io avremmo fatto una visita a Tamara.
PG che deve morire ufficiale di Sq8 (nonchè cronista non proprio volontario)

Return to “Squadra 8”

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 7 guests