[Recap 6-13-20/05/2012] Nuove conoscenze al Lago dei Kelpie

Discussioni inerenti la squadra 5.

Moderator: Asuryan

User avatar
Korhalias
Il Signor Porno
Posts: 1645
Joined: 08.10.2001 1:00
Location: Brescia

[Recap 6-13-20/05/2012] Nuove conoscenze al Lago dei Kelpie

Postby Korhalias » 27.06.2012 12:22

Recap stringatissimo :wink:

Andiamo sulle sponde del lago poco distante per conoscere i Kelpie, creature Crepuscolari molto simili ai nostri cavalli. Parlando con loro con un incantesimo di Comunicazione li scopriamo essere in grado di formulare pensieri e ragionamenti come esseri intelligenti. Si nutrono di creature, possibilmente vive, possibilmente di animo malvagio...dato che è loro convinzione che queste siano più saporite delle altre. Una del branco tenta di mangiare la mano a Fedragon per gioco e si sorprende nel trovarlo gustoso.
Non siamo certo noi a specificare se lo sia in quanto creatura malvagia o se le loro convinzioni siano sbagliate...nel caso scoprissero che le creature buone lo fossero davvero anche sotto i denti, ci sarebbe un'ecatombe nella Corte della Luce.
Scopriamo anche che hanno il potere di fondersi con l'acqua quando ne sono a contatto, diventando praticamente invisibili quando immersi.

Raggiungiamo l'isola al centro del lago dove ci viene detto si trova una driade piuttosto solitaria. Tentiamo di analizzare la zona dove il suo salice cresce per vedere se possa essere un luogo adatto per la costruzione del laboratorio che intendiamo fare e in effetti le energie assorbite dalla creatura magica lo rendono un posto in cui gli incantesimi basati sull'acqua potrebbero risultare potenziati.
Mentre ci guardiamo attorno, scorgiamo un grosso blocco di ghiaccio tra le acque, probabilmente staccatosi dai ghiacci eterni del regno di Boralia. Nell'avvicinarsi, vediamo che al suo interno è congelato un uomo. Una Kelpie ci dice che può capitare che i ghiacci di Boralia mantengano vive le creature che avvolgono e così succede.
Sciogliamo il ghiaccio incantando con Calore la spada del Roseo Sorriso che durante l'incantamento è in grado di parlare, probabilmente grazie all'influenza della Driade, ancora nascosta nel suo albero.
Mettiamo da parte e al fresco alcuni pezzi di ghiaccio non ancora sciolti e facciamo la conoscenza con Aimeric, un mago tolariano che si trovava nel Lansk Sane per ricerche più o meno 500 anni fa. Probabilmente si è avvicinato troppo ad un punto in cui le barriere tra il Cuore e il Piano fatato erano più sottili ed è finito imprigionato nel Regno di Boralia fino ad ora. Ci spieghiamo la rottura del suo blocco di ghiaccio con i recenti cambiamenti di equilibri sulle montagne fredde.

Conoscenze reciproche, l'unica cosa che può fare è venire con noi e sperare di uscire assieme a noi da questo mondo, sfruttando il canale temporale che abbiamo creato con il rituale assieme ad Aurildil.
Viene sottoposto ad un test per valutare indicativamente la sua capacità come mago e per stabilire se un incantesimo di Fedragon possa funzionare come scudo magico.
Il DD+Acqua che Aimeric lancia è nella norma, ma il luogo in cui ci troviamo lo rende molto più potente, svegliando la driade che fino a quel momento era rimasta nascosta nel suo Salice.
Ci scusiamo e facciamo la conoscenza con Selixe. Le parliamo del nostro desiderio di realizzare un edificio, ma che comunque siamo ancora alla ricerca del luogo più indicato.
Non sembra essersi mai spostata da quest'isola, quindi ci proponiamo di recuperarle qualcosa dal dominio di SarJanne dove stiamo andando, nel caso trovassimo quel che ci chiede...e le sue richieste sono sicuramente sopra le nostre aspettative. Un seme di Ninfea Dorata, una pianta acquatica quasi leggendaria, mai studiata dagli erboristi del Seràl. Si dice che cresca ai confini del mondo, ma non è mai stata avvistata. Forse il mondo fatato è il luogo dove potremo trovarla. Nel caso non trovassimo il seme, anche dell'Ambra Blu andrà bene, una gemma che cresce nell'acqua.
Se riuscissimo a portarle questi doni, dice che ci aiuterebbe nel realizzare l'edificio che ci serve e darà una mano a Fedragon a purificare un legno che dovrà utilizzare per un incantamento.

Torniamo sulla terraferma, decisi a raggiungere le Cascate Specchio a piedi invece che attraverso il lago.
Ci allontaniamo dalle spiagge dei Kelpie per contattare i piccoli nani che ci possono aiutare col trasporto delle casse del laboratorio.
Una Kelpie ci segue e supera, diretta verso quello che un tempo era l'accesso per il Regno di Teind'ha. Daresh si dice deciso a seguirla per capire le sue intenzioni, durante la notte.

Nel frattempo richiamiamo dei piccoli nanetti facendo tintinnare delle monete per terra. Spuntano scavando rapidamente un tunnel che dà sulla superficie e il loro unico interesse sembra essere il metallo che li ha attirati qui. Si spaventano quando parliamo con loro e con un divertente tira e molla fatto di minacce e promesse, li convinciamo ad aiutarci al trasporto delle casse che abbiamo con noi, assicurando loro di proteggerli nel caso altre creature pericolose, Kelpie su tutti, tentassero di mangiarli.

Akuman
Postatore LV8
Posts: 330
Joined: 23.06.2008 12:32

Re: [Recap 6-13-20/05/2012] Nuove conoscenze al Lago dei Kelpie

Postby Akuman » 04.07.2012 19:46

Proprio quando questa nuova vita stava diventando noiosa.
Missione compiuta, tornare a casa, nuova missione, nuova guerra, sconfiggere i nemici, tornare a casa.
Il Seral stesso sembrava cambiare volto, mostrando la sua ciclica e ripetitiva esistenza.
Gli stessi Dei e i loro interventi divini, un tempo più unici che rari e ormai all’ordine del giorno, rivelavano il loro lato più umano, i loro istinti più animali, portando questo Piano in guerra per le loro stupide dottrine.

Proprio quando tutto questo mi stava portando sull’orlo della noia, quando lo stesso apprendimento della Suprema Arte faceva riaffiorare vecchi sentimenti di apatia nei confronti delle altre Arti obbligato a studiare in gioventù e rapidamente abbandonate.

Quando tutto questo mi avvolgeva impedendomi di scorgere aldilà della loro coltre, una ventata d’aria fresca.
Il Regno Fatato.

Un nuovo mondo, nuove regole da imparare. Alberi di Mani, Marmellata di Nuvole, Fauni, Kelpie mangia uomini, Incantesimi corrotti dall’ambiente circostante.
E’stato mentre il sangue colava dal mio viso a seguito dell’Incantesimo di Aimeric che ho realizzato
Il suo Incantesimo non aveva nessuna possibilità di superare quella Barriera. Nessuna.
E’ stato questo luogo. E da li il balzo è stato semplice.
I Kelpie non sono cavalli parlanti.
E questa non è una variante pesantemente magica del Seral.
Questo è un altro Piano.
Nessun quantitativo di Magia potrà mai salvarmi da questo fatto.
Questa volta sarò io a dovermi adattare per non morire.


Fedragon
Asu sono Fedragon !


Return to “Squadra 5”

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 5 guests