Un piccolo sondaggio

Discussioni generali su (quasi) qualsiasi argomento. In questo forum è possibile discutere più o meno di quello che volete, purchè abbia una vaga attinenza con VK.NET!

In WarCall, Magia Arcana e Magia Divina dovrebbero essere imparabili contemporaneamente?

Si
7
44%
No
7
44%
E' indifferente
2
13%
 
Total votes: 16

User avatar
Korhalias
Il Signor Porno
Posts: 1645
Joined: 08.10.2001 1:00
Location: Brescia

Re: Un piccolo sondaggio

Postby Korhalias » 13.10.2011 2:13

Ci tengo a precisare che il mio parere regolistico di prima non è in quanto consideri le regole più importanti dell'ambientazione, tutt'altro. Semplicemente dato che una delle argomentazioni riguardava le regole, ho posto l'accento su quelle.

Chiaramente il mio parere in ambito di Ambientazione è uguale :)
Preferisco avere molti pg differenziati che necessitano sempre più della collaborazione reciproca per ottenere un risultato comune, piuttosto che dover gestire personaggi in grado di cavarsela da soli con mezzi normalmente considerati non compatibili.

User avatar
Kjorin
Fettuccini, Jr.
Posts: 1016
Joined: 30.08.2002 8:52
Location: Roma
Contact:

Re: Un piccolo sondaggio

Postby Kjorin » 13.10.2011 11:09

sinceramente? non ricordo se ci sono specialità e maestrie per gli effetti alla fine. Sinceramente non vedo delle combinazioni "game breaking" che i puri non posso già tentare. La temuta combinazione DD e Protezione non vedo cosa ci sia di terribile, le energie mentali restano sempre limitate (Se faccio io una protezione come si deve sicuramente rinuncio ad un colpo in più con danni diretti). Quanto alla crescita, faccio notare una cosa: Un incantatore arcano per risolvere i suoi problemi utilizza la magia arcana, quello divino quella divina, acquisendo una certa esperienza nell'abilità. Un mago misto mediamente (nel lungo) utilizzerà quelle abilità 50 e 50, il che significa metà esperienza ed una progressione più lenta rispetto agli altri maghi puri che viaggiano con lui.

Io sarei per l'introduzione (anche se andrebbe testata, al momento non ho il tempo di analizzare le regole in cerca di rotture dovute all'introduzione) della cosa, anche se ho visto gli esempi di Kor come personaggi. I punti abilità non sono infiniti alla creazione e mentre un arcano/divino parte con qualche 60/70 negli effetti quelli puri possono partire con dei 100% (se davvero hanno così tanti punti da spendere, e penso di si). Io introdurrei la cosa, magari creando un'educazione specifica che include le conoscenze (in questo modo può avere entrambi gli effetti alti, ma faticare nelle conoscenze). Seconda cosa io introdurrei il vincolo interpretativo anche (parzialmente) sull'uso della magia arcana. Se un prete di Hopsi che usa Danni Diretti, uno di Uuri che usa Dominio (esiste Controllo divino che non "costringe"), o uno di Marel (o anche Jalaum e Basion probabilmente) che usa Necromanzia, sono tutti casi mi sembrano sufficienti a far incazzare la propria divinità.

In alternativa si potrebbe introdurre tramite una classe, con una peculiarità che sblocca l'acquisto dell'altro tipo di magia. Ma introdurre una classe "difficile" da acquisire equivale in genere a non inserirlo: Se diventa la prerogativa di un personaggio sarà anche carino, ma non ha senso sbattersi ad introdurlo. Qui non si parla di poteri da Eroi che danno cose "in più" si tratta di sbloccare una scelta. Ma come detto sopra la difficoltà nel non avere o un gruppo di effetti o le conoscenze come educazione primaria comunque porterà un mago arcano ad avere più difficoltà di un prete nella magia divina. Io penso che ci siano tanti casi in cui sia sensato che un mago arcano possa avvicinarsi ad una divinità, e talvolta viceversa (Nellen principalmente, Xalok per via dell'orientamento alla distruzione più che alla guarigione e protezione).

Analizzando i personaggi scritti da Kor, Il mago ha ancora 15 PA, ma ha "solamente" 7 Effetti e 10 conoscenze, senza specialità delle conoscenze: se spendesse quei 15 PA per acquisire la magia divina + effetti allarga il suo campo di azione e possibilità, ma un mago puro potrebbe ad esempio spendere quei 15 PA per portare metamorfosi al 100%. Oppure per prendere alcune specialità tra le conoscenze, come Tempo e Acido ad esempio.

Riguardo all'interpretazione, non ci vedo nulla di male. A parte che c'è stato Rion :P (scusa la battuta Munky, si scherza ;)) voglio dire, c'è stata una guerra divina, la rottura del patto, demoni ovunque, nuove divinità... Non credo sia sconvolgente che gli dei non neghino più i loro poteri ai maghi che decidono di dedicarsi anche alla fede.
Personalmente voto si, anche se con Kashal dubito fortemente che la prenderò, non perchè sia figo o potente poterla avere, ma perchè la mia preferenza va sempre ad un sistema più libero nella scelta e senza "eccezioni" uniche (come il blocco alternativo Magia Divina/Magia Arcana) . I "blocchi" sugli Effetti arcani usati dai divini poi stanno al master, sta a loro dire quali atti possono essere considerati invisi ad una certa divinità.

PS: se qualcuno mi presenta una combinazione "game breaking" che i maghi puri non possano imitare allora cambierei il voto in no. Sono convinto che un misto non riuscirà mai ad essere efficente "quanto" uno puro nello stesso campo, se non quando si arriva ad avere tutti 100% (il che vuol dire che saltano tutte le limitazioni e vai in giro a prendere a schiaffi i demoni :P)
Kjorin,l'elfo perennemente al verde ;)

Avatar drawn by Strix

User avatar
Munky
VK.NET Game Master
Posts: 500
Joined: 21.02.2003 14:06
Location: Alghero
Contact:

Re: Un piccolo sondaggio

Postby Munky » 13.10.2011 11:25

Io personalmente ho votato no. Sarà perchè sono un tradizionalista, comunque mi è sempre piaciuto il fatto che maghi e preti avessero magie diverse precluse gli uni agli altri. Anzi, anche io come Kor ho storto un pochino il naso vedendo molti effetti diventare diponibili per i maghi e viceversa. Credo che mantenere questa distinzione maghi/preti aiuti non poco la collaborazione fra i giocatori delle squadre: il prete è sempre stato una figura di supporto (anche se in wcl ora più far danno ma non c'è nulla di male) ed il mago quello che va a blastare. Personalmente mi piace così :)
Poi capisco le obiezioni di quelli favorevoli anche se, se si entra nel troppo tecnicismo un pò mi perdo. Diciamo che secondo me, ruolisticamente parlando (sia in termini di giocabilità che di interpretazione) vedo ancora una buona cosa il fatto che magia arcana e magia divina siano separate.

Kjorin wrote:Riguardo all'interpretazione, non ci vedo nulla di male. A parte che c'è stato Rion :P (scusa la battuta Munky, si scherza ;))


Tu sei una persona cattiva>_<
Saluti, Munky
--
Se dio non avesse voluto che ci masturbassimo, ci avrebbe creato con le braccia più corte.
Nuovo Blog: http://andrea-alfa.blogspot.com

User avatar
Korhalias
Il Signor Porno
Posts: 1645
Joined: 08.10.2001 1:00
Location: Brescia

Re: Un piccolo sondaggio

Postby Korhalias » 13.10.2011 11:36

Ci sono un paio di punti che però fanno la differenza per quanto riguarda la creazione. Ora un pg ha grosse limitazioni a portare qualsiasi stat oltre il 75. Per farlo deve rinunciare a parecchi altri punti stat, diventa quindi una scelta che segna molto il pg. Quelli che ho creato io si sono fermati al 75 come qualsiasi altro mago o prete ferrato nella sua disciplina.
Ovviamente un giocatore è libero di sacrificare dei punti per portare una stat a 85, ma non mi sembrava corretto usarlo come esempio, sarebbe stato poci rappresentativo.
Questa è una modifica già inserita in R5, quindi valida.
Altra modifica che forse arriverà, ma di cui è più che lecito non essere a conoscenza, è la forte possibilità che i PA siano ridotti drasticamente proprio per evitare il senso di esubero punti che c'è ora ("ehi, ho 15 punti che mi avanzano nonstante abbia preso tutto quello che mi serve! Aumento uno o due effetti fino a 90!!").
Ovvio che al momento, non essendo confermata come modifica, si sta alle regole attuali, ma è comunque una cosa di cui ho tenuto conto nella mia analisi.

User avatar
Azaroth
Postatore LV9
Posts: 400
Joined: 31.07.2006 15:48

Re: Un piccolo sondaggio

Postby Azaroth » 13.10.2011 11:39

Non mi addentro in considerazioni di bilanciamento, queste le lascio agli esperti. :)

Per quanto riguarda l'ambientazione, si può certamente trovare una ragione per cui questa possibilità prima fosse preclusa e dopo la rottura del patto sia diventata disponibile.

A livello di gameplay invece, mi trovo in disaccordo. Unificare le magie porterà, a mio parere, ad una omogeneizzazione degli utilizzatori di magia, tale e quale a quella che c'è ora nei guerrieri: c'è differenza tra uno spadaccino e un arciere in X-TRA?
(tralasciando il fatto che i guerrieri a distanza sono poco efficaci).
Effettivamente non c'è: basta prendere una abilità e spenderci 100 punti per essere al pari di un arciere che ha passato la sua vita a scoccare frecce.

Il mio ragionamento, in poche parole, è questo: fare diventare la magia un set da cui scegliere questo o quell'effetto diminuisce la caratterizzazione dei PG creando uno spettro di possibilità tra i due poli (divino - arcano) che ne dissolve i confini, portando ad una certa omogenizzazione dei PG.

Esempio: sq5 è stata a lungo senza un prete, e avevamo problemi di mancanza di cure.
In X-TRA abbiamo dovuto cercare/aspettare un PNG/PG che bilanciasse il gruppo.
Col nuovo sistema Melmeric avrebbe semplicemente potuto prendere Cura e risolvere il problema.
Tra le due soluzioni, personalmente preferisco la prima.
Melmeric il folletto dispettoso
"Non dire folletto senza dispetto!"

User avatar
Wu
Postatore LV9
Posts: 466
Joined: 01.08.2001 1:00
Contact:

Re: Un piccolo sondaggio

Postby Wu » 13.10.2011 11:46

Mah dalla discussione sembra che tutti si stiano focalizzando sulla parte regolistica della cosa...
Ma a livello di ambientazione PERCHE' un dio dovrebbe rifiutare di dare i propri poteri ad un nuovo convertito che ha passato la sua vita precedente a studiare la magia arcana?
Soprattutto parlando di gente come Uuri o anche Xalok [FUOCO OVUNQUEEEEEE!!]
In questa ottica mi pare molto sensato che sia possibile cambiare "indirizzo"

User avatar
Korhalias
Il Signor Porno
Posts: 1645
Joined: 08.10.2001 1:00
Location: Brescia

Re: Un piccolo sondaggio

Postby Korhalias » 13.10.2011 11:56

Sulla parte regolistica mi pare di essere l'unico che insiste, a dire il vero. Tutti gli altri hanno espresso il proprio parere interpretativo e in relazione alle dinamiche di gruppo.
Non trovo corretto dire che siccome non c'è una motivazione per cui un dio non debba concederlo, allora deve essere possibile. Prima di tutto deve essere analizzata l'intenzione di modificarlo, poi vedere se è bilanciato, poi capire se piace e, in ultima analisi, stqbilire perchè l'ambientazione può concederlo o no.
Se tu parti dall'ultimo punto per decidere che non c'è una ragione sufficientemente plausibile nell'ambientazione per cui non si debba fare, usi dei presupposti soggettivi per definire quello che è lecito e quello che no.
La motivazione di ambientazione è davverlo l'ultimo passo del processo, non può essere il primo, secondo me.

User avatar
Wu
Postatore LV9
Posts: 466
Joined: 01.08.2001 1:00
Contact:

Re: Un piccolo sondaggio

Postby Wu » 13.10.2011 12:05

Mi trovi parecchio in disaccordo.
La coerenza e la logicità' dell'ambientazione sono di importanza estrema, non l'ultima cosa da valutare.

User avatar
Korhalias
Il Signor Porno
Posts: 1645
Joined: 08.10.2001 1:00
Location: Brescia

Re: Un piccolo sondaggio

Postby Korhalias » 13.10.2011 12:23

Non ho detto che non è importante, semplicemente dico che secondo me è sbagliato usare le motivazioni di ambientazione per modifiche di questo genere.
Prendi un altro esempio, se io dicessi che non mi convince il fatto che un muto non possa lanciare incantesimi, perchè anche solo i gesti possono essere sufficienti e proponessi di permettere gli incantesimi silenziosi, anteporrei un mio parere (il fatto che la spiegazione di ambientazione non mi convince) per una modifica che riguarda gameplay.
Una motivazione convincente a livello di ambientazione la si può trovare (e nel caso del mio esempio già c'è: si devono pronunciare gli incantesimi), ma la decisione se accettare la modifica non è giusto che dipenda da quello.

User avatar
Lilith
Esperto LV12
Posts: 721
Joined: 01.08.2001 1:00
Location: Vrina
Contact:

Re: Un piccolo sondaggio

Postby Lilith » 13.10.2011 13:03

Che dire, dal punto di vista di ambientazione, di "interpretazione"... come ho detto non ci trovo problemi... se proprio vogliamo, con l'ingresso di queste nuove divinità potrebbe giungere la divinità della magia, e che sia lei a donare i poteri agli arcani, rendendo incompatibile la magia arcana con quella divina per il semplice fatto che TUTTA la magia sarebbe divina e implicitamnete la magia arcana sarebbe una forma di divina il che non ti permette di usare la magia di 2 divinità differenti (concetto rubato a Mistral di Forgotten Realms)...
I concetti di motivazione per cui un dio non possa permettere l'uso di entrambe le magie possono essere molteplici, tipo anche il fatto che gli dei di seral non sono onnipotenti,e magari non è che sono loro a vietarlo, ma proprio non possono fare altrimenti...
Dal punto interpretativo di ambientazione i motivi usabili sono INFINITI, i motivi vanno visti dal punto di vista regolistico.

User avatar
Strix
OMG POSTATORE DEL 20°
Posts: 2078
Joined: 12.05.2003 22:05
Location: Genova

Re: Un piccolo sondaggio

Postby Strix » 13.10.2011 18:07

Ho votato no perchè anche io ho sempre apprezzato il fatto che ci fosse una differenza tra "maghi" e "preti". Penso che sarebbe una rivoluzione esagerata, dal punto di vista dell'ambientazione. Tutti i nostri personaggi sono stati creati seguendo questo principio. Non penso che nessuno di noi butterà in toto il suo pg per farsene uno nuovo per warcall.
PG che deve morire ufficiale di Sq8 (nonchè cronista non proprio volontario)

User avatar
Kjorin
Fettuccini, Jr.
Posts: 1016
Joined: 30.08.2002 8:52
Location: Roma
Contact:

Re: Un piccolo sondaggio

Postby Kjorin » 13.10.2011 20:59

Wu wrote:Mi trovi parecchio in disaccordo.
La coerenza e la logicità' dell'ambientazione sono di importanza estrema, non l'ultima cosa da valutare.


Stiamo parlando di un gioco. Se la mettiamo sempre sulla motivazione "perchè non dovrebbe essere?" gli umani potrebbero avere tutti le ali: è un'enorme comodità, perchè non dovrebbe essere pratica comunque farsi metamorfare con delle ali dai maghi?
Mi pare chiaro che la questione è: "Vogliamo o non vogliamo che i giocatori possano dare ai loro personaggi un misto delle due magie?" Il motivo per cui avviene nell'ambientazione, sinceramente, importa poco. Si possono trovare almeno una decina di motivi a favore e contro senza tanta fatica. Quello che importa davvero è se si ritiene divertente dare la possibilità o meno: c'è chi, come Asu che l'ha proposta, ritiene che sia una novità interessante (altrimenti perchè proporla d'altra parte :P) e c'è chi ritiene che la cosa appiattirebbe le differenze.
Dal canto mio, come ho già detto, mi trovo nella prima fascia: io ritengo che un libero accesso non appiattisce i personaggi quanto non lo fa avere accesso sia alle armi da mischia che alle armi da tiro. Un arciere si distingue perchè avrà l'abilità più alta, perchè se un'altro personaggio arriva alla stessa percentuale allora è altrettanto arciere: non sono mai stato un amante delle classi rigide. X-tra è un sistema che tende all'appiattimento, perchè con il salire di livello ci sono PA in abbondanza, soprattutto quando il blocco al 100% si avvicina, facendo ritrovare al pg un sacco di PA di cui non sa che farsene. In warcall questa cosa non dovrebbe accadere: esistono apposta diversi livelli di abilità (si spera più facilmente ottenibili :P) e credo che lo sarà anche per la magia. Come ho detto a me non spiace che un mago possa arrivare a guarire, molto probabilmente non lo farà mai come un prete di Hopsi.
Kjorin,l'elfo perennemente al verde ;)

Avatar drawn by Strix

User avatar
Munky
VK.NET Game Master
Posts: 500
Joined: 21.02.2003 14:06
Location: Alghero
Contact:

Re: Un piccolo sondaggio

Postby Munky » 13.10.2011 21:27

Io personalmente invece che unificare le due magie, sarei perfino per scinderle ulteriormente (magia arcana, magia divina, magia x) ed avere altri nuovi effetti e conoscenze inediti... Questa si che sarebbe una bella varietà con cui scegliere
Saluti, Munky
--
Se dio non avesse voluto che ci masturbassimo, ci avrebbe creato con le braccia più corte.
Nuovo Blog: http://andrea-alfa.blogspot.com

Akuman
Postatore LV8
Posts: 333
Joined: 23.06.2008 12:32

Re: Un piccolo sondaggio

Postby Akuman » 13.10.2011 22:55

Argomento tosto.

A livello di ambientazione mi piacerebbe e non poco. Esseri capaci di imparare entrambe le discipline verrebbero accolti in modi molto diversi sul Seral. Da giocatore mi piacerebbe moltissimo assistere ad una simile evoluzione.
Certamente la cosa si presta a sgravismi, e in quanto tale andrebbe regolata.

Innanzitutto, e questa è la prima regola per ogni cosa, ci si affida all'intelligenza di ogni giocatore. Se fosse possibile compiere azioni sgrave semplicemente si chiede al giocatore di non compierle, esattamente come accade con x-tra. Il sistema perfetto non esiste e di certo non sarà la questa decisione a crearlo :D

Regolisticamente la cosa è regolabile con poca fatica entro certi limiti, e oltre quei limiti ci si affida, come gia detto, ai giocatori. Siamo una piccola comunità e non vedo problema in tal senso. Non stiamo di certo creando il regolamento al nuovo d&d.

Per questo non sono d'accordo con molti di voi e credo che il problema non sia regolistico, quanto di ambientazione. Come detto da molti di voi ci sono moltissimi modi per implementare questo nell'ambientazione. Potrebbe venire direttamente dagli Dei, potrebbe venire dai maghi grigi, potrebbero essere i Risvegliati invece. Ci sono mille modi.

@Munky: Qui non si parla di unificare o scindere le Classi di Magia. Si parla di permettere ai pg di impararne più di un tipo, è una cosa molto diversa.
Asu sono Fedragon !

User avatar
Lilith
Esperto LV12
Posts: 721
Joined: 01.08.2001 1:00
Location: Vrina
Contact:

Re: Un piccolo sondaggio

Postby Lilith » 14.10.2011 10:03

Innanzitutto, come probabilmente Ninja ti dirà, che cavolo centra "siamo una piccola comunità"? Qui si parla della creazione di un GDR che uno vfolendo possa giocare anche senza questa communità, quindi, Sì, stiamo creando il nuovo D&D (in un certo senso).
In più, per quanto riguarda il "se una cosa è sgrava si chiede di non farla", io sono del tipo "se una cosa mi è permessa per legge fisica, e per legge umana, per quale assurdo motivo non dovrei farla?", il mio pg non ha mica un Ninja dietro che ogni volta che sta per fare qualcosa di potenzialmente sgravo gli ripete "nonn lo fare" all'orecchio all'orecchio fino a quando si convince che non sia da farsi, soprattutto perché ne può valere della sua vita o di quella di un compagno suo amico, indi per cui, COL CAVOLO CHE MI COMPLICO LA VITA PERCHE' UNA COSA PUO' ESSERE SGRAVA, CI POSSO SALVARE DELLE VITE! Questo mi sembra che sia come minimo un ragionamento sensato...
E' come se un supoereroe per salvare qualcuno debba svelare la sua vera identità... circa... il mio francamente lo farebbe...
Come detto in ambientazione si possono trovare innumerevoli modi sia a favore che a sfavore della cosa, quindi è un problema REGOLISTICO.


Return to “General”

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest